COSA FARE IN CASO DI INCIDENTE STRADALE

Sulle strade, si sa, il pericolo è sempre in agguato. Basta un poco di ghiaia, un velo di ghiaccio, un ostacolo visto all'ultimo minuto...Basta un attimo di disattenzione e...sbam! L'incidente è fatto.

E' proprio quello che è successo ieri a me e ad una mia amica, al ritorno da un pranzo per scambiarci regali e auguri di Natale. Siamo arrivate in prossimità di una rotatoria e, a causa del sole negli occhi, non ci siamo accorte che l'auto di fronte a noi aveva frenato.

Abbiamo tamponato la malcapitata. Per fortuna andavamo a velocità ridotta (non eravamo nemmeno a 40 Km/h) e nessuno si è fatto niente. Le auto si sono danneggiate in maniera più o meno lieve, ma nulla di disastroso.

Quando capitano incidenti, anche quelli banali come il nostro, l'agitazione ci assale e si tende a dimenticare che cosa fare.

Ecco qui i passi da seguire in caso di incidenti di lieve entità:

  1. mantenere la calma e il sangue freddo per quanto è possibile;
  2. assicurarsi che nessuno abbia subito lesioni;
  3. scendere dall'automobile e con rispetto e civiltà assicurarsi dello stato di salute degli occupanti dell'altro veicolo;
  4. spostare i mezzi in modo da non ostruire il traffico;
  5. compilare il modulo di constatazione amichevole o modulo blu.Questo modulo viene consegnato gratuitamente dalla compagnia di assicurazioni (puoi scaricarlo anche qui in  formato .pdf). Se ne dovrebbe tenere una copia in ogni veicolo. Ricordatevi che ne va compilato uno in caso i mezzi coinvolti siano due e due in caso i mezzi siano tre.
  6. Il modulo è composto da 4 fogli: non divideteli perché va compilato solo il primo. Gli altri tre sono delle copie carbone. Ogni conducente tiene due fogli: uno lo consegnerà alla propria assicurazione entro 3 giorni dalla data dell'incidente e l'altro lo conserverà per sè.
  7. Come vedete dall'immagine, il foglio è diviso in tre colonne: quella blu e quella gialla sono simmetriche e servono per riportare i dati dei mezzi coinvolti nel sinistro e i dati di proprietari e conducenti. Ogni parte va compilata in modo chiaro e leggibile e firmata da entrambi i conducenti (si chiama amichevole per quello, perché le parti si accordano in maniera consensuale  sulle dinamiche dell'incidente).
  8. Qui vi spiego come va compilato il modulo.Nello spazio superiore indicare data, luogo e ora in cui si è verificato l'incidente. Nelle due colonne colorate, identiche per entrambi i conducenti, inserire:- dati del contraente della polizza;
    - dati relativi al veicolo;
    - dati della compagnia d’Assicurazione;
    - la dinamica del sinistro;
    - l’indicazione dei danni subiti dalle vetture;
    - firma.  Nel foglio si possono aggiungere altre informazioni, ad esempio eventuali feriti, eventuali testimoni coinvolti, dati del proprietario del veicolo se differente dal conducente.
  9. Nello spazio apposito riportare un disegno dello scontro, che riproduca le strade, la posizione dei veicoli e la loro traiettoria, evidenziando eventuali diritti di precedenza delle strade o altre segnaletiche stradali rilevanti.
  10. Fate attenzione, perché quando poi vi sarete salutati e ognuno sarà tornato a casa con le proprie copie sarà impossibile modificare i dati, pena l'invalidazione del modulo stesso.

La constatazione amichevole permette di sveltire le pratiche di rimborso. Le Assicurazioni infatti non hanno bisogno di verificare le modalità dell'incidente e quindi si risparmia un sacco di tempo.

In caso invece di incidenti stradali con gravi danni a persone e cose, è meglio non spostare i veicoli e chiamare ambulanza e forze dell'ordine per mettere in sicurezza il posto. Dopodiché deve essere redatto un verbale dettagliato sull'avvenuto incidente stradale.

Passato il piccolo shock io e la mia amica ci siamo chieste cosa sarebbe accaduto se ci fossero stati con noi anche i bambini. Probabilmente, vista la scarsa velocità di crociera, non si sarebbero fatti nulla, perché noi siamo mamme che amiamo i nostri figli e utilizziamo sempre anche nei tragitti brevi i dispositivi di ritenuta per bambini, più comunemente noti come seggiolini.

Se vuoi maggiori informazioni riguardo alle normative sui seggiolini, devi assolutamente leggere www.seggiolinoperauto.it

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *