COSA METTERE IN VALIGIA QUANDO SI VA IN VACANZA

Luglio e Agosto sono i mesi in cui generalmente le famiglie italiane si preparano per partire e andare in vacanza.

Sul web impazzano le liste delle cose da preparare e da mettere in valigia.

Ce n'è per tutti i gusti: come fare i bagagli, cosa mettere in valigia se si va al mare, in montagna, se i prende l'aereo, se si viaggia con la bici...

E ancora: cosa preparare se sei single, per un viaggio di coppia, se hai famiglia, se i bambini sono piccoli, se sono adolescenti, se partiamo con i nonni, se ci sono anche i pets...

Beh, come dicono gli amici inglesi "riding the gravy train", per cui ecco qui la mia lista universale di cosa mettere in valigia quando si va in vacanza:

  • curiosità: anche una semplice giornata al mare, se vista con occhi nuovi, può essere fonte di sorprese. Una conchiglia rara, una nuvola con una forma strana, un nuovo cocktail da provare...
  • niente preconcetti: è inevitabile che quando si parte ognuno abbia delle aspettative ma i preconcetti, soprattutto quelli basati sui luoghi comuni, lasciamoli pure a casa. Non è vero che gli inglesi sono tutti freddi, che i francesi sono tutti affascinanti e che tutti gli italiani sono chiassosi. L'apertura mentale, in particolar modo se si va all'estero, ci permette di rapportarci con altre culture, di immergerci nell'atmosfera, di sperimentare e quindi di crescere;
  • la voglia di conoscere persone nuove: tanti amici che ho attualmente li ho incontrati in ferie. Che si tratti di una settimana o di un mese bando alla timidezza e buttatevi: le persone sono piccoli mondi, perfino il vicino di ombrellone può rivelarsi più interessante di quanto avevate immaginato;
  • lo spirito d'avventura: abbiamo tutto il resto dell'anno per essere ligi ai doveri. Se in ferie sgarriamo un po', facciamo cose che abitualmente non facciamo e viviamo in modo più frizzante il nostro umore e la nostra autostima ne trarranno beneficio;
  • rilassiamoci: abbiamo sgobbato tutto l'anno, ce lo meritiamo o no un po' di sano relax? E allora ben venga la giornata passata stesi sotto l'ombrellone o su un bel prato di montagna a fare niente, a inseguire pensieri futili, a immaginare, a perdere tempo;
  • divertimento: qualunque sia il vostro concetto legato alla parola "divertirsi", fatelo: tornate bambini, giocate, saltate, ballate, cantate...
  • pazienza: teniamo presente che durante i viaggi gli imprevisti possono sempre capitare, sia che ci siano bambini sia che siamo da soli o in dolce compagnia. Cerchiamo di non ingigantire il problema, di affrontarlo con serenità, di non farci rovinare la vacanza per quelle che spesso sono bazzecole;
  • sano egoismo: le vacanze sono anche le vostre per cui non fatevi scrupoli a pretendere di gestire il vostro tempo anche in funzione dei vostri desideri e delle vostre esigenze. Questo si dovrebbe fare anche durante il resto dell'anno, ma so che a volte non è facile da attuare per un milione di motivi. Durante le ferie però fatelo, anche voi mamme dedite al sacrificio sempre e comunque (perché ci sono e questa non è una critica, ma una semplice constatazione).

Ecco, queste sono le cose da mettere in valigia per andare in ferie e che renderanno la vostra vacanza una vacanza perfetta.

Se ne avete altre, lasciatemi i vostri suggerimenti: non vedo l'ora di leggerli.

 

6 pensieri su “COSA METTERE IN VALIGIA QUANDO SI VA IN VACANZA

  1. Chiara

    Io aggiungo (ma forse è già incluso nella pazienza, in qualche modo) il MOLLARE. Molliamo le solite fisse, il solito ordine, la solita ricerca che sia tutto a posto. Lasciare andare le cose. Dovremmo farlo tutto l'anno, ma almeno in vacanza non possiamo stressarci! Un abbraccio

    Rispondi
    1. Priscilla

      Ecco, Chiara, ti confesso che io su questa cosa devo proprio lavorare. Lo sto facendo, eh, già da molto tempo, ma sradicare dalla mente le abitudini inculcate del "prima il dovere poi il piacere" della mia educazione giovanile è davvero difficile!
      Tenterò di mollare il più possibile! Poi ti farò sapere come andrà 😉

      Rispondi
  2. maddalena

    Sono felice di averla letta, delle "solite liste" non ne ho mai letta nessuna 😉 Perdere tempo è un suggerimento bellissimo, si sposa con il coraggio di Silvia, perché siamo così abituati all'efficientismo che "ragionare" diversamente richiede un piccolo slancio. Quanto al sano egoismo sfondi una porta aperta, purtroppo non sempre è possibile, perché si è mamme anche in vacanza...

    Rispondi
    1. Priscilla

      Perdere tempo è una cosa che purtroppo non riesco mai a fare! Guardare i bambini che giocano, le nuvole in cielo, la gente che passa senza stare a pensare alle mille cose che devo fare! La mammitudine oramai è parte di noi, ma resta sempre il buon papà su cui fare affidamento 🙂

      Rispondi
  3. Silvia Fanio

    Io aggiungerei anche un po' di coraggio.
    Il coraggio di buttarsi un una nuova avventura, provare qualcosa di nuovo, o semplicemente il coraggio di uscire dagli schemi. Se durante l'anno si fa fatica, in vacanza si può! 😊

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *