TRAVAGLIATOCAVALLI: LA NOSTRA ESPERIENZA SUPER-POSITIVA!

Una delle fiere più belle a cui partecipare quando arriva la primavera è Travagliatocavalli, a Travagliato, un paese in provincia di Brescia.

Quest'anno la 38^ edizione si è tenuta dal 28 Aprile al 1 Maggio.

L'ingresso è gratuito per bambini fino ai 6 anni, hanno diritto alla riduzione bambini dai 7 ai 14 anni e coloro gli over-65.

Il programma che offre la fiera è vastissimo e comprende mostre, esibizioni, tornei e intrattenimento per grandi e piccini.

E' possibile anche fare shopping: si possono trovare articoli che hanno a che fare con il mondo equestre ma anche prodotti dedicati agli animali in generale, al giardinaggio, abbigliamento sportivo, prodotti alimentari...

Noi ci siamo andati domenica 30 aprile, approfittando della clemenza del tempo.

Siamo degli affezionati, oramai è tanti anni che la frequentiamo.

Quest'anno sono state introdotte alcune novità: è arrivato Travallino, la nuova mascotte di Travagliatocavalli, un simpatico sceriffo che coinvolge i bambini e movimenta la giornata.

Ecco qui la locandina ufficiale con il mitico Travallino!

Per la prima volta Travagliatocavalli ha ospitato la Horse-Ball Champion Tour: gli spettatori hanno potuto godersi la partita di Horse-Ball, uno sport equestre di squadra ancora poco conosciuto.

La cosa fantastica è che anche i bambini potevano provarlo in groppa a dei magnifici pony!

Siamo riusciti ad assistere ad una partita di Polocrosse (che come dice il nome stesso è un incrocio tra Polo e Lacrosse), alla mostra dei cavalli Maremmani che da tanto mancavano alla fiera e a qualche evento più "scontato", come il Circuito Ippico Percorso Classico.

La Ninfa che cavalca il suo cavallo immaginario

Affascinante lo spettacolo dei cavalli spagnoli, con cavalieri e cavallerizze abbigliate con abiti molto scenografici.

Interessante anche lo show di Marco Vignali, che, è proprio il caso di dirlo, sussurra veramente ai cavalli.

Ma Travagliatocavalli non è solo una dedicata al mondo equestre. Co-partecipanti sono anche i cani.

Si trovano cani di ogni razza in giro con i propri compagni a due zampe, dagli eleganti levrieri ai soffici barboncini, agli stupendi meticci.

E proprio loro sono i protagonisti di diverse manifestazioni, come quella a cui abbiamo assistito sui cani da soccorso.

Una delle scene dell'addestramento dei nostri amici a quattro zampe

Letto così, potreste pensare che la fiera non è a misura di bambino. Niente di più sbagliato: Travagliatocavalli offre sempre mille opportunità a piccini e meno piccini.

Si parte dal Battesimo della Sella, sempre gettonatissimo, per passare al Horse-Ball (a partire dai 5 anni).

Ma l'attrazione principale per i bambini rimangono loro, gli asinelli.

C'è tutto un programma speciale dedicati ai "cugini" dei cavalli: Mondo Asino.

I pupi possono cavalcare gli asinelli, spazzolarli, abbracciarli, sfamarli...La Ninfa e Ringhio hanno passato nel loro recinto almeno due ore buone.

Sono adorabili, non trovate?

Quest'anno la fiera ospitava anche Brent Trout, un trainer canadese di fama internazionale che si occupa di addestramento etologico.

Inoltre Travagliatocavalli offre anche l'opportunità di provare a fare il cow-boy o il gaucho.

....Perché noi, veri cow-boy, il cappello lo portiamo così, calato sugli occhi

Come se ciò non bastasse, c'è una luogo chiamato la Collinetta dove si possono trovare tappeti elastici, gonfiabili e altri giochi (attenzione: questi sono a pagamento e, secondo me, costano un pò troppo!).

Ma i pargoli hanno anche la possibilità di divertirsi in un attrezzatissimo parco-giochi (noi abbiamo accuratamente evitato di farlo vedere a Ringhio e alla Ninfa, altrimenti non si sarebbero più schiodati da lì).

E se vi viene fame? Ci sono infiniti stand gastronomici, che offrono cucina internazionale,  compreso tex-mex e sud-americana.

E intanto che mangiate potete ascoltare musica-country e, per smaltire, perché non cimentarsi nella country-dance o nella line-dance?

Questo è grosso modo quello che abbiamo fatto noi in una giornata, considerando che verso le 17 siamo tornati a casa. Ma il programma è più ricco e ci sono dei bellissimi spettacoli di gala nelle ore serali.

La Ninfa e Ringhio si sono divertiti molto, sia a vedere le esibizioni dei cavalli, sia a "provarli" e hanno amato ogni istante passato in compagnia degli asinelli.

"Amore, apri la bocca che ti ho portato la pappa!"

Il livello di pulizia è altissimo: quando un cavallo sporca la strada viene immediatamente pulita, niente cartacce o plastiche in giro.

Bello poi vedere i calessi e le carrozze passare lungo le vie mentre si mangia un gelato o l'immancabile zucchero filato.

Non mancano poi palloncini e gadgets vari.

Purtroppo non siamo riusciti a fare la foto con Travallino, ma rimedieremo il prossimo anno.

Travallino con le autorità

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *