10 MOTIVI PER AMARE L’ESTATE

L'estate quest'anno sembra arrivare in punta di piedi.

L'estate pare un ospite riottoso, timido ed insicuro: fa delle sortite improvvise per poi tornare a nascondersi in un angolo per timore di rubare la scena, lasciandoci in balia di piogge e correnti fredde.

Non ho una stagione preferita; per me tutte le stagioni, in un modo o nell'altro, hanno quel non so che di piacevole e affascinante che mi sa incantare.

Oggi, cogliendo la provocazione di Gilda del blog Non può essere vero, che in un suo post ha elencato con la sua tagliente ironia i dieci motivi per cui odia l'estate, vi svelo invece dieci motivi per cui amo l'astate.

In cambio voglio sapere cosa ne pensate: estate sì o estate no?

Allora comincio.

Ecco i dieci motivi per cui amo l'estate:

  1. le giornate sono più lunghe, il che significa che quando esco dal lavoro c'è ancora chiaro. In questo modo ho la possibilità di andare a fare una passeggiata, un giro in bicicletta o più realisticamente starmene svaccata su una panchina mentre i pupi giocano nel parco dietro casa;
  2. a giugno finiscono le scuole, quindi il traffico si dirada e il tragitto casa-lavoro si fa all'improvviso più sostenibile: invece che quaranta-quarantacinque minuti ce ne impiego la metà;
  3. adoro frutta e verdura e la varietà dei frutti che ci offre l'estate è maggiore rispetto a quella dei mesi freddi. Poi è tutto un tripudio di colori, già solo questo mette allegria;
  4. in estate la tendenza è quella di svestirsi e non di coprirsi. Il che, per noi mamme, vuol dire ridurre il tempo dedicato alla vestizione dei pupi del settanta per cento: vestitino e scarpe, o pantaloncini e canotta e un paio di sandaletti e i pupi sono pronti. In inverno abbiamo: maglietta della salute, maglietta di cotone a maniche lunghe, felpa, pantaloni e calze, senza contare la santa triade: giacca a vento, cappello e sciarpa.
  5. La preparazione dei pasti in estate non richiede sempre l'uso dei fornelli o del forno, il che significa risparmio energetico e risparmio di tempo;
  6. in estate è indubbio che ci si dovrebbe, anzi che si deve, cambiarsi più spesso per evitare di appestare morbosamente gli altri se si lavora in luoghi chiusi, magari non dotati di aria condizionata. Per fortuna che far asciugare la roba è un attimo: in una bella giornata di sole, magari leggermente ventilata, i panni in un paio di ore sono già asciutti. Altro che asciugatrice!
  7. L'estate è l'unica stagione in cui posso mangiare un gelato dietro l'altro senza che gli altri pensino che soffra sempre di tonsillite;
  8. in estate ci sono mille possibilità di divertirsi anche con i bambini, senza andare a chiudersi in locali sovraffollati e rumorosi: sagre, cinema all'aperto, festival e così via;
  9. in estate sono (forzatamente) in ferie per un mese -sì, avete sentito bene, ben quattro settimane! Nella nostra ditta niente piani ferie o alternanza: tutti a casa e non si fanno differenze- e quindi mi posso godere anche la compagnia dei miei bambini;
  10. quando si va al mare? In estate! E per noi che viviamo al Nord andare al mare in estate è meraviglioso, in un certo senso è come rinascere. Peccato che sono obbligata ad andarci in agosto, ma questa è un'altra storia.

In definitiva, direi che adoro l'estate per le possibilità che mi si parano davanti.

Estate per me significa vita: sono come una lucertola che si carica con il sole, mi sento piena d'energia e di positività.

L'estate è la stagione in cui sembro una trottola impazzita, sempre lì a organizzare, a fare, a visitare.

In estate mi sento proprio come la cicala della favola: penso a divertirmi assieme alle persone che amo, a immagazzinare ricordi felici in vista dell'inverno.

Mi sento imbattibile, salvo poi trovarmi con il naso colante, la voce rauca e la tosse a causa dell'aria condizionata.

Ma questa è un'altra storia, eh!

datemiunam-dieci-motivi-per-amare-lestate
Photo by Daiga Ellaby on Unsplash
Facebook Comments

4 pensieri su “10 MOTIVI PER AMARE L’ESTATE

  1. clara

    approvo tutti e 10 i punti. aggiungo che d'estate a volte sono anche senza figli grazie a campi scout, colonie e affini. non che non mi piaccia stare con loro, ma ogni tanto così respiro anche io e mi vedo un film da grandi! e soprattutto riesco ad anticipare le vacanze andando al lago qualche we in cui non faccio nulla se non godere del bel tempo delle attvità all'aria aperta dei prati della terrazza. (tra arrivi e partenze dei miei figli il fatto che i panni lavati asciughino in un attimo, non è da sottovalutare! :)) ciao!!!!
    PS anche io ferie obbligate per tre settimane e non le disdegno affatto anche se è agosto!!!

    Rispondi
    1. Priscilla

      Ciao Clara, anche io passerò buona parte di luglio senza figli, che saranno in ferie con i nonni. Come dici tu, sicuramente dispiace ma allo stesso tempo farò buon viso a cattivo gioco e cercherò di sfruttare bene il mio tempo.
      Intanto grazie per il tuo passaggio 😉

      Rispondi
  2. Lorenzo

    Confermo tutti i 10 punti, e ci aggiungo anche che non serve asciugare i capelli alle bimbe dopo il bagno. Con tre femmine i tempi di asciugatura invernali sono interminabili.
    Buona estate!!!
    Un caro saluto
    Lorenzo

    Rispondi
    1. Priscilla

      Aiuto Lorenzo! I tempi di asciugatura non li avevo considerati: già ti immagino, con il phon in mano, una bambina dietro l'altra, mentre i capelli e la barba si allungano a te...;)
      Grazie per il passaggio e buona estate anche a te!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *