ANSIA DA RIENTRO: COME RICOMINCIARE A LAVORARE DOPO LE FERIE

Eccomi, le ferie sono finite e sono definitivamente rientrata alla base.

Anzi, ho già anche ricominciato a lavorare.

No, non lo sto dicendo con spavalderia, ma semmai proprio il contrario.

Rientrare al lavoro dopo settimane di vacanza mi causa un'ansia che la metà basta e avanza.

Piangere e agitarsi però non serve a nulla.

Nel tempo ho imparato che i primi giorni di lavoro sono giorni di assestamento.

Li considero come un piccolo periodo di transizione e, negli ultimi anni, ho scoperto che se li affronto in modo "soft" alla fine non sono così tragici.

Il ritorno alla solita vita, alla routine frenetica da mamma lavoratrice, non deve per forza essere negativo.

Insomma, durante i mesi in cui non siamo in ferie riusciamo comunque a fare cose stimolanti e divertenti: una cena con gli amici, una gita fuori porta, un poco di giardinaggio.

Questo è un ottimo punto di partenza: pianificare cose piacevoli mi fa sentire ancora un po' in vacanza.

A volte devo riconoscere che tutta questa pianificazione può risultare un'arma a doppio taglio, perché rischio di mettere troppa carne al fuoco.

In men che non si dica, se non sto attenta, mi ritrovo l'agenda piena di impegni la maggior parte dei quali è destinata a fallire miseramente dopo il primo mese.

Quindi assegno un ordine di priorità agli impegni e ai progetti che mi interessano.

In questo modo comincio già a capire dove indirizzare le mie energie.

Parto con calma, senza fare tutto subito.

Durante il corso della giornata mi piace ogni tanto prendermi delle pause "contemplative": mi perdo nei ricordi delle ferie e inizio a progettare quelle nuove.

La parola d'ordine per evitare ansie da rientro è gradualità.

Rientrare al lavoro dopo le vacanze equivale a fare un intenso sforzo fisico.

E certi sforzi non si possono affrontare senza un allenamento graduale.

Quindi non siate severe con voi stesse, non pretendete di essere efficienti e produttive subito al cento per cento.

Cercate di riposare bene (sì, lo so, mamme e sonno non vanno d'accordo), di mangiare sano, seguendo la stagionalità dei prodotti, di passare qualche ora all'aria aperta senza necessariamente fare un'intensa attività fisica.

Concentratevi sulle vostre esigenze e non solo su quelle dei vostri familiari: rientrare dalla vacanze non vuol dire dimenticarsi di noi come persone. Prendetevi il vostro tempo, i vostri spazi.

E poi diciamocelo: il rientro dalle vacanze significa anche la riapertura delle scuole.

Quante di voi stanno facendo il conto alla rovescia? Uhhh, quante mani alzate!

Forza, allora, ricominciamo assieme.

Piano piano e con serenità.

Buon rientro a tutte!

Facebook Comments

3 pensieri su “ANSIA DA RIENTRO: COME RICOMINCIARE A LAVORARE DOPO LE FERIE

  1. Lorenzo

    Quest'anno il rientro è stato un pò stressante. Siamo tornati sabato scorso e mi sembra che sia passato già un mese. Sigh. Rientro doppio quest'anno. Anche mia moglie ha ricominciato a lavorare. Ed in ufficio, mi sono ritrovato solo consegne immediate. Comunque concordo con tutti i tuoi consigli!.
    Un caro saluto
    Lorenzo

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *