brescia-donna-3.0-rubrica-femminile-tecnologia1-960x641
BRESCIA DONNA 3.0

Brescia donna 3.0: Barbara Bertola

Buon lunedì e benvenute al nuovo appuntamento con al rubrica dedicata alle leonesse di Brescia.

Lo scorso mese abbiamo dedicato l’articolo ad Alessia Tagliabue, giovanissima scrittrice bresciana.

La protagonista della puntata di oggi invece ci parlerà di un tema diverso: l’affermazione di sè e la scrittura. Si chiama Barbara e si occupa di allestimenti particolari. Vi consiglio di dare un’occhiata al sito “Xclusive laboratorio creativo”, alla sua pagina Facebook e al suo profilo Instagram. Non ve ne pentirete!

Perché l’ho scelta

Ho contattato Barbara dopo aver visto per caso su Facebook dei bellissimi inviti per un matrimonio a tema Harry Potter. Da vera appassionata del tema, ho voluto andare a vedere più a fondo chi fosse l’autore di questi biglietti così particolari e mi sono imbattuta in Barbara, una donna grintosa e creativa.

Intervista a Barbara Bertola

  1. Ciao Barbara, raccontaci qualcosa di te

Sono una ragazza, mi piace ancora definirmi cosi, ho 38 anni ma con un animo da teenager, sono una persona semplice e un po’ sognatrice.

  1. Puoi spiegarci in modo semplice cosa fai?

Ho un laboratorio artigianale creativo, ci siamo specializzati nella realizzazione di coordinati per matrimonio personalizzati: partendo dalla grafica creiamo partecipazioni, libretti cerimonia, coni riso, bomboniere tableau segnaposti e tanto altro.

Oltre ai matrimoni adoriamo i compleanni e i battesimi per i più piccoli dove creiamo allestimenti per il sweet table.

  1. Come mai hai deciso di intraprendere la strada dell’ “home-made” ?

Dopo una serie di esperienze lavorative negative come impiegata, mi sono avvicinata al settore matrimonio insieme ad un’amica, esperienza chiusa dopo 3 anni di attività per divergenze di pensiero.

La passione non mi ha fatto abbandonare il settore e dopo numerosi corsi di perfezionamento mi sono lanciata 5 anni fa con l’apertura  del laboratorio insieme a mio marito.

  1. Quanto è…. (compila tu) lavorare con tuo marito?

Lavorare con mio marito è stata una piacevole scoperta, nel senso che in passato ho sempre detto che non l’avrei mai fatto e invece eccomi qua.

Sul lavoro ognuno ha le sue mansioni: io mi occupo della gestione  e contatto con i clienti, ricerca delle idee e assemblaggio manuale mentre lui gestisce tutta la parte grafica, tecnologica e il funzionamento dei macchinari.

In poche parole ci completiamo, ovviamente non mancano dei battibecchi, ma alla fine ci divertiamo molto.

  1. Come è organizzata la tua giornata?

Le giornate nei periodi intensi sono molto frenetiche, è una continua lotta contro il tempo tra creare tutti i coordinati per il week end sempre carico di eventi, il gestire le sposine in apprensione e ricercare  idee nuove da proporre.

Quest’anno in particolare abbiamo passato ore infinite chiusi in laboratorio impegnati nella produzione, gli orari sono piuttosto pesanti ma amiamo ciò che facciamo e la stanchezza viene ripagata dalla felicità e dalla soddisfazione appena consegni il lavoro.

  1. Quanto sono importanti i social per la tua professione e la tua passione?

Nel mio lavoro come in tanti altri il mondo social è essenziale. Ti permette di mostrarti e mostrare ciò che fai ad un pubblico molto vasto di persone

  1. Quanto tempo al giorno dedichi loro?

Non quanto vorrei, mi piacerebbe dedicarci più tempo  ma non sempre ci è possibile perché c’è sempre parecchio lavoro da portare avanti.

  1. Cosa vuoi comunicare attraverso i tuoi post e le tue immagini?

In primis quello che facciamo ovviamente i social sono una vetrina con parecchi utenti , mi piacerebbe avere un contatto più diretto raccontando un po’ cosa succede all’interno del nostro laboratorio quando siamo in fase creativa…..Ci arriverò promesso!

  1. Facebook versus Instagram: quale social preferisci tra i due e perché?

Ho iniziato creando la pagina su facebook che tutt’ora ho e tengo aggiornata ma preferisco sicuramente Instagram anche se ho ancora un rapporto conflittuale: non riesco ancora a metterci la faccia come vorrei e fare il salto di qualità.

Molto spesso  la gente guarda più il numero di follower che la qualità dei lavori, ho ancora parecchio da lavorarci per aumentare visibilità.

  1. Come concili il tempo che dedichi ai social con il resto della tua vita familiare (famiglia, amici, lavoro…)?

Non avendo un lato social invadente diciamo che non mi occupa molto spazio momentaneamente si limita solo ed esclusivamente al lavoro

  1. Cosa ne pensa la tua famiglia del tuo lato social?

Sinceramente non l’ho mai chiesto, non ho una famiglia molto tecnologica a parte mio marito

  1. C’è qualche cosa che sogni di fare da tanto tempo e se sì perché non l’hai ancora fatto?

Sono sincera uno dei miei maggiori sogni era quello di lavorare per qualche personaggio pubblico famoso e l’ho realizzato con molta soddisfazione, quindi mi auguro di proseguire così.

(Lei si vergogna a dirlo, ma ha curato l’allestimento del battesimo del figlio di Belen Rodriguez, il piccolo Santiago e alcuni eventi per altri personaggi famosi)

  1. Quali sono secondo te i tre valori più importanti che ti hanno trasmesso i tuoi genitori?

Beh, sicuramente l’onestà, la lealtà e il rispetto per il prossimo.

Conclusione

Barbara è una donna consapevole di sé, della propria strada e che non si lascia condizionare e abbattere dalle difficoltà che la vita le ha buttato addosso. E’ l’esempio che non bisogna mai lasciarsi sopraffare dagli eventi negativi: gli errori servono per imparare e crescere, se una ha un sogno da realizzare sicuramente gli intoppi ci saranno ma non per questo bisogna mollare.

SAVE THE DATE: il nostro appuntamento per la diciassettesima puntata di “Brescia donna 3.0” è per il giorno 20 gennaio.

Venite a conoscere le altre leonesse di Brescia:

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *