giochi-d-fare-in-casa-coi-bambini
vita con i bambini

Cinque giochi originali e divertenti da fare in casa con i bambini al tempo del coronavirus ma non solo

Che giochi fare con i bambini quando si è costretti a rimanere in casa?

Scommetto che questa è una delle domande più ricorrenti che tante mamme e tanti papà si stanno facendo. Del resto, se vogliamo arginare il contagio del coronavirus, questa è una delle norme da seguire.

Intrattenere i nostri figli tra le quattro mura è diventata quindi una priorità per tutti se si vuole sopravvivere e arrivare relativamente sani di mente alla fine del periodo di reclusione forzata.

Quando non si vuole abusare di televisione e tablet e i giochi a disposizione sembrano aver esaurito la loro magia sui bambini, dobbiamo affidarci alla nostra inventiva e alla nostra fantasia.

Ricordiamoci che, in tempi non troppo lontani, siamo stati bambini anche noi. E cosa ci piaceva fare quando eravamo piccoli ed eravamo costretti a rimanere in casa per il brutto tempo o perché eravamo malati?

Vi voglio aiutare un po’ e vi lascio una serie di giochi da provare a fare con i vostri bambini.

Sono giochi che non richiedono materiali straordinari e che sono adatti ad ogni fascia d’età. L’importante è lasciarsi andare e divertirsi

5 giochi originali e divertenti da fare in casa con i bambini

Se non volete annoiarvi in modo eccessivo ( vi ricordo che la noia non è sempre una cosa negativa, ma si può rivelare la scintilla per accendere la fantasia), vi consiglio qualche attività che potete provare con i vostri bambini.

1.Un, due, tre…salta!

Questa è la rivisitazione in chiave dinamica del gioco “Un, due, tre…stella!”. Le regole sono semplici: nell’arco della giornata ciascun membro della famiglia può gridare in qualsiasi momento “Un, due, tre…salta!” e gli altri familiari dovranno prontamente obbedire all’ordine e fare tre saltelli, pena una penitenza.

Vi assicuro che è un’ottima maniera per allenare i riflessi e mantenersi in forma! A fine giornata avrete svolto una discreta attività fisica.

2. La caccia al tesoro

Gioco molto popolare, da fare in qualsiasi periodo dell’anno e che ha un’ottima presa sia su un pubblico adulto che su un pubblico di bambini. Noi giochiamo a squadre: maschi contro femmine, così ogni squadra è equilibrata e ha un adulto e un bambino.

Per rendere il tutto più interessante nessuna delle due squadre sa cosa sta cercando: per trovare il tesoro la mattina si scrivono dieci bigliettini (cinque a squadra) con dieci indizi differenti e allo scoccare di ogni ora si legge un bigliettino a caso.

Per cui avremo indizi come “è un vestito”, “è piccolo”, ” è ruvido”, “non sta sulla mensola”…E’ chiaro che a fine giornata ogni squadra presenterà un oggetto e, se l’oggetto ha quelle determinate caratteristiche, entrambe le squadre possono vincere.

3. Trova l’intruso

Questo è un gioco che stimola la memoria visiva. E’ semplice: a turno ogni familiare mette in una stanza un oggetto che non c’entra niente con l’ambiente circostante.

Dopodiché gli altri membri della famiglia entrano nella stanza prescelta e hanno due minuti di tempo per guardarsi attorno e cercare di indovinare qual è l’intruso.

Più la stanza è piena e più diventa difficile individuare l’oggetto misterioso. Certo, magari evitate di mettere un tegame in bagno…

4. Storia incatenata

Questo è un gioco molto divertente, dalle opzioni infinite e volendo anche interminabile. E’ semplicissimo: uno della famiglia inizia dicendo “c’era una volta…” qualsiasi cosa e a turno gli altri continuano.

A mano a mano che le frasi si susseguono prende vita una storia imprevedibile e cercare di mantenere un filo logico non è sempre facile.

5. Oh che bel castello!

Si dice castello ma può essere anche un palazzo, una casetta, una chiesa, un fortino… L’importante è crearla utilizzando le cose che abbiamo in casa: libri, sedie, tovaglie, sgabelli. Scatenate la fantasia e costruite la dimora dei vostri sogni!

E voi, come passate il tempo in casa con i vostri bambini? Aspetto i vostri suggerimenti!

Vi ricordo che potete condividere i vostri momenti anche sui social. Ricordatevi di utilizzare gli hashtag #mammeaitempidelcoronavirus e #noinonciannoiamo così posso trovarvi.

Buona continuazione!

 

Facebook Comments

Last Updated on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *