FIORE DI CAPPERO DI ANTONELLA ZUCCHINI- #venerdìdellibro

Fiore di cappero è un titolo inconsueto.

I titoli originali sono una delle basi che mi portano a scegliere determinati libri, assieme alle copertine.

Sì, lo so, non è una cosa razionale, ma nelle mie passioni mi lascio guidare molto dall'istinto.

A volte prendo delle belle cantonate, eh, il libro magari fa veramente schifo.

Ma a volte ci azzecco anche.

Ecco, questa è una di quelle.

Fiore di cappero di Antonella Zucchini: recensione

Fiore di cappero non è un libro di giardinaggio o di cucina.

E' un romanzo dalle note dolci e struggenti, eppure intense, come è intenso il paesaggio dove è ambientato, la Toscana.

Protagonista della storia è Anna, una rampante quarantenne, emancipata e sicura di sé.

Anna vive a Londra, assieme al fidanzato Jean-Luc, francese di origini calabresi.

La donna si divide tra il lavoro nel pub, la vita casalinga nel piccolo appartamento nei pressi del British Museum e la frenetica movida londinese, così diversa rispetto ai ritmi lenti della variopinta Toscana.

Le cose cambiano all'improvviso quando Anna viene chiamata dalla sorella: il padre ottantenne ha seri problemi di salute e tocca a lei assisterlo.

Anna, a malincuore, è costretta  far ritorno al paese natio e a convivere con il vecchio padre con cui non è mai andata d'accordo.

La sua sfortuna in realtà si rivela essere la più grande fortuna che le potesse capitare.

Grazie ai racconti della vita della formidabile nonna Ida, la sua nonna paterna, Anna cambierà punto di vista nei confronti della sua famiglia e della sua terra.

"Fiore di cappero" è un romanzo che parla di rapporti familiari, di quanto sia importante capire da dove si viene e di quanto sia forte la voce del passato.

E' una storia di riscoperte, di amore e di amicizia, di affermazione della propria identità.

L'autrice si destreggia meravigliosamente tra le vicende attuali di Anna e quelle passate di Ida, dipingendo il ritratto di due donne a loro modo formidabili.

A me ha ricordato molto sia dal punto di vista della struttura narrativa che dal punto di vista della trama i romanzi di Lucinda Riley

Antonella Zucchini per me è stata una scoperta. Ora ho messo in lista anche il suo secondo romanzo "Tutto il resto vien da sé".

Voi la conoscete?

Come sempre, un ringraziamento a Paola di Homemademamma creatrice dell'iniziativa #venerdìdellibro.

 

Facebook Comments

4 pensieri su “FIORE DI CAPPERO DI ANTONELLA ZUCCHINI- #venerdìdellibro

  1. Antonella Zucchini

    Mi sono imbattuta per caso in questo blog e ho visto il mio romanzo in questa bella foto.
    "What a big surprise!" avrebbe detto l'Anna della prima ora. Dopo il soggiorno al paese natio avrebbe invece commentato "Questo blog mi piace e dimolto!".
    Grazie di cuore a chi a recensito così amabilmente il mio "Fiore di cappero".
    Ci sentiamo per "Tutto il resto vien da sé"? 😉

    Rispondi
    1. Priscilla

      Che onore ricevere i complimenti di una scrittrice che amo molto! Sono contenta che si sia imbattuta nel blog. Ovvio che metterò la recensione di “Tutto il resto vien da sè” se non questo venerdì il prossimo.
      Mi auguro poi di leggere anche un terzo romanzo...

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *