gioco-anch-io-giocattoli-bambini-disabili
vita con i bambini

Gioco anch’io! Forse…

Stamattina, prima di uscire per andare a scuola, i miei bambini hanno giocato una decina di minuti. Non sempre abbiamo un margine di tempo da dedicare al gioco mattutino, per cui quando questo accade è certamente un bel modo per iniziare la giornata!

Si sono divertiti con la loro pista degli animali, un regalo ereditato da altri bambini.

Attraverso il gioco i bambini esplorano il mondo, creano relazioni interpersonali, sviluppano abilità motorie e cognitive, imparano e creano mondi immaginari.

Per noi genitori vedere i nostri figli giocare è scontato e naturale.

Non capita mai di soffermarsi a pensare che, al mondo, esistono bambini che non sono in grado di giocare.

Non mi riferisco a quelli a cui l’infanzia viene rubata e che vengono sfruttati in fabbriche o miniere.

Parlo di una categoria di bambini che, per molti, è quasi invisibile: i bambini che soffrono di importanti disabilità. Sembra che si dia quasi per scontato che loro non possano giocare.

In realtà spesso e volentieri la storia non è così. I bambini che soffrono di determinate patologie sono in grado di divertirsi ma non non vengono loro forniti i giocattoli adatti per farlo!

In barba a quanto dichiarato dall’ONU nella “Carta dei diritti dei bambini” dove all’art.31 comma 2 si esplicita che “Gli Stati parti rispettano e favoriscono il diritto del fanciullo di partecipare pienamente alla vita culturale e artistica e incoraggiano l’organizzazione, in condizioni di uguaglianza, di mezzi appropriati di divertimento e di attività ricreative, artistiche e culturali.”

Ora, dove sono questi “mezzi appropriati”?

Giocattoli per bambini disabili

E’ troppo facile far finta che il problema non esista, salvo poi quando capita che con la loro saggezza i bambini stessi ci sbattano in faccia la dura verità.

Per esempio quando succede che si ritrovino a casa di due fratelli, di cui uno con una grave patologia che lo rende capace di fare solo alcuni movimenti. E che chiedano se può giocare con loro.

E la mamma e il papà, quasi vergognandosi, rispondono che non può partecipare a quei giochi perché non è in grado di maneggiarli, ma può comunque guardare gli altri mentre giocano.

Un tuffo al cuore!

E succede che, guardando in Rete, si scopre che esistono giocattoli per bambini disabili, che però hanno un costo quasi sempre elevato.

Andando più a fondo, si scopre che ci sono alcuni genitori che sono riusciti ad adattare i giocattoli per bambini non affetti da disabilità in modo da renderli utilizzabili anche a quelli disabili.

Attraverso l’aggiunta di pulsanti, per esempio, è stato possibile adattare piste per macchinine e sparabolle.

Potete immaginare l’emozione incredibile che hanno provato questi bambini quando sono riusciti a giocare?

Non parliamo solo di loro, ma di tutta la famiglia. Si fa presto infatti a parlare di inclusione quando senza i giocattoli giusti i bambini disabili sono per forza di cose esclusi dal gioco!

Dove trovare i giocattoli per bambini disabili

Se avete bisogno di questi giocattoli speciali, esiste una ONLUS a cui potete rivolgervi. Si tratta de “La casa di sabbia”, che proprio in questo ambito ha creato una brillante iniziativa chiamata “Gioco anch’io”.

Per accedervi e ricevere il gioco adattato ed eventualmente anche il pulsante contattate “La casa di sabbia” tramite la pagina del sito. Vi verrà mandato il modulo di adesione con la richiesta di relazione logopedica oppure della neuropsichiatra e la firma del modulo con con l’autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi del Regolamento 679/2016.

Come faccio a sostenere l’iniziativa “Gioco anch’io”?

Se anche voi pensate che ogni bambino debba avere il giocattolo adatto, allora non dovete fare altro che fare una donazione a “La casa di sabbia”. Cliccando sulla pagina “Come sostenerci” potete scegliere comodamente come fare la vostra donazione indicando come causale “Gioco anch’io”.

Il modo più semplice per aiutare, rimane comunque quello di condividere il più possibile queste notizie: non costa nulla, se non un click e un attimo del vostro tempo!

Facciamo in modo che tutti i bambini possano giocare!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *