IL SILENZIO DEI CHIOSTRI DI ALICIA GIMENEZ BARTLETT

Dopo la pausa estiva ricomincio con piacere l'appuntamento settimanale con il venerdì del libro, ideato da Paola di Homemademamma che non finirò mai di ringraziare abbastanza (e non solo per questo).

Prima di iniziare, un piccolo avviso. Chi mi segue su FB sa già che ho fatto un sondaggio da cui è emerso che i lettori ritengono importanti i dati "tecnici" riferiti ai libri che recensisco, anche se questo blog non è un blog esclusivamente dedicato a questo argomento.

Per cui, da oggi, seguirò il vostro consiglio e inserirò questi dati alla fine del post.

Il protagonista del venerdì del libro di questa settimana è "Il silenzio dei chiostri" di Alicia Gimenez-Bartlett.

Anni fa mi era capitato di leggere qualche suo romanzo che, in verità, non mi aveva affascinato molto.

Siccome però ho la memoria di un pesce rosso, il mese scorso in biblioteca mi è capitato di toglierne un altro senza fare nessuna connessione mentale.

Il silenzio dei chiostri di Alicia Gimenez Bartlett: brevi cenni sulla trama

"Il silenzio dei chiostri" è uno degli ultimi romanzi della serie poliziesca che ha come protagonista l'ispettrice di polizia Petra Delicado.

E' chiaro che ogni romanzo è autoconclusivo nella trama principale ma si basa sulle informazioni di quelli precedenti.

Mi sono trovata dunque di fronte una donna al suo terzo matrimonio con un architetto di nome Marcos, reduce da due divorzi e con ben quattro figli.

Petra, donna forte e indipendente ma anche molto incline a perdersi in riflessioni non sempre ottimiste, viene chiamata in via ufficiosa ad indagare su uno strano caso.

In un convento di suore, nella moderna Barcellona, viene ritrovato cadavere un vecchio frate che stava lavorando sulla salma di un frate ancor più vecchio, la principale "attrazione" del convento stesso.

La madre superiora, suor Guillermina, chiede a Petra di far luce sulla scomparsa e sull'omicidio.

Il caso da ufficioso, però, diventa ufficiale.

Petra e il suo vice Garzòn con l'aiuto della loro squadra tentano di dipanare la matassa ingarbugliata che sembra affondare le sue radici nel lontano passato.

Come accade spesso quando si brancola nel buio più totale, è un piccolo dettaglio a condurre Petra verso la soluzione del caso, più attuale di quello che si pensava.

Il silenzio dei chiostri di Alicia Gimenez-Bartlett: recensione

Alicia Gimenez Bartlett è una scrittrice abile e originale.

Se questo romanzo appartiene al filone poliziesco, è altrettanto vero che convivono anche molti dettagli storici.

L'autrice gioca molto sulle contrapposizioni: la Spagna odierna contro la Spagna degli anni di Franco, idee e concetti tradizionali contro idee cosmopolite.

Lo staticismo del convento rappresentato da Suor Guillermina contro la concezione di donna moderna ed emancipata rappresentata da Petra, posizioni non inconciliabili che hanno comunque molti punti di incontro.

Inoltre Petra deve affrontare anche problemi a livello personale: la gestione di un matrimonio, il rapporto con quattro figli "ereditati" dal marito, le relazioni burrascose con le mogli precedenti.

Nonostante questo, "Il silenzio dei chiostri" non è un libro che mi ha convinto del tutto.

Molto credibile nell'analisi dei rapporti interpersonali della protagonista, un po' pesante sulle digressioni storiche ma è la trama da giallo che per me non funziona completamente.

L'autrice ha disatteso le mie aspettative.

Per buona parte della trama il lettore pensa di trovarsi di fronte ad un poliziesco storico, mentre alla fine ho avuto quasi l'impressione che la scrittrice ci abbia offerto una soluzione fin troppo facile e veloce, quasi "di comodo".

La virata verso la risoluzione del caso è stata troppo improvvisa, almeno dal mio punto di vista.

Ora voglio comunque provare a leggere altri romanzi di Alicia Gimenez Bartlett  per farmi un'opinione più reale su questa serie.

Ed ecco la scheda del libro

Titolo: Il silenzio dei chiostri
Autore: Alicia Gimenez-Bartlett
Editore: Sellerio Editore
Anno di pubblicazione: 2009
Traduttore: Maria Nicola
Pagine: 527

Voi invece cosa avete letto di interessante durante la vostra estate?

I commenti sono sempre graditi!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *