L’ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA- #venerdìdellibro

Qui siamo ancora sotto la neve più che sotto la pioggia.

Questa settimana mi è capitato di rileggere un bellissimo romanzo un po' vecchio, pubblicato nel 2009.

Si intitola "L'arte di correre sotto la pioggia" dell'americano Garth Stein.

"L'arte di correre sotto la pioggia" di Garth Stein

"L'arte di correre sotto la pioggia" non è un  manuale che si occupa di running.

Nonostante il titolo possa essere apparentemente fuorviante, "L'arte di correre sotto la pioggia" è in realtà un intenso racconto dedicato al miglior amico dell'uomo.

Sì, sto parlando proprio di lui, del cane e che cane!

Enzo (così si chiama il protagonista canino, in onore di Enzo Ferrari) è il compagno di Denny, un pilota automobilistico che non se la sta passando per niente bene e che  si accontenta di fare il meccanico di auto da corsa.

Denny lavora per mantenere la moglie e la figlia Zoe.

A Enzo manca solo la parola: il cane infatti ama guardare la televisione, passeggiare e spera un giorno di potersi reincarnare in un essere umano.

Purtroppo il destino si abbatte pesantemente su Denny: sua moglie muore e i servizi sociali non esitano a strappare al padre la piccola Zoe per affidarla ai ricchi nonni paterni che, sa va san dir, non hanno mai accettato le nozze della figlia con un poveraccio.

Denny sembra un uomo spezzato: ha perso ogni cosa a cui tiene di più. Ma per fortuna che il nostro amico a quattro zampe è accanto a lui, pronto a sostenerlo e a rincuorarlo.

Come solo gli animali sanno fare, Enzo riuscirà a far tornare a vivere Denny.

Grazie alle sue mirabolanti doti, Denny recupererà la speranza e la forza di reagire.

"L'arte di correre sotto la pioggia" è un romanzo davvero molto intimo e introspettivo.

Le vicende sono narrate dal punto di vista di Enzo: è sua la voce che ci racconta attraverso l'osservazione gli stati d'animo del suo padrone, emblema della razza umana.

Garth Stein utilizza uno stile fresco, contemporaneo, mai pesante anche quando gli eventi si fanno tragici.

Con grande abilità alterna momenti comici a momenti più commoventi, senza mai rendere l'atmosfera opprimente od eccessivamente tragica.

La narrazione è pervasa da un alone poetico che ben si addice al messaggio che l'autore vuole comunicare: con la giusta dose di positività e di speranza possiamo superare anche i momenti più bui.

Quindi, in questi giorni in cui la primavera stenta ad arrivare e in cui ci sembra di essere piombati in un inverno senza fine, non scoraggiatevi: la speranza è l'ultima a morire.

Approfittatene e provate a leggere "L'arte di correre sotto la pioggia", un libro che vi scalderà l'anima.

Buon fine settimana e come sempre un ringraziamento a Paola di Homemademamma, la creatrice del #venerdìdellibro#venerdìdellibro.

Mi chiamo Enzo. Adoro guardare la TV, soprattutto i documentari del National Geographic, e sono ossessionato dai pollici opponibili. Amo il mio nome, lo stesso del grande Ferrari, anche se d'aspetto non gli assomiglio per niente. Però, come lui, adoro le macchine. So tutto: i modelli, le scuderie, i piloti, le stagioni... Me lo ha insegnato Denny.

Denny è come un fratello per me. Per sbarcare il lunario lavora in un'autofficina, ma in realtà è un pilota automobilistico, un asso, anche se per ora siamo in pochi a saperlo. Perché lui ha delle responsabilità: deve prendersi cura della sua famiglia e di me, perciò non può dedicarsi interamente alle gare. Eppure è un vero campione, l'unico che sappia correre in modo impeccabile sotto la pioggia. E, credetemi, è davvero difficile guidare quando c'è un tempo da cani: io me ne intendo.

Tra noi è nato un amore a prima vista. Ne abbiamo passate tante, negli anni che abbiamo trascorso insieme. Ci sono stati l'incontro con Eve, la nascita di Zoë, il processo per il suo affidamento... Ah, ho dimenticato di dirvi una cosa importante: sono il cane di Denny, e questa è la mia storia."

Facebook Comments

2 pensieri su “L’ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA- #venerdìdellibro

  1. maris

    Ho avuto per 13 anni una tenera e intelligentissima Cockerina, conosco l'amore di e per un amico a quattro zampe.
    Non posso non segnarmi questo titolo!
    Buon weekend 😊

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *