matteo-strukul-sette-dinastie-libro-recensione-trama-romanzo
libri per mamme e papà

“Le sette dinastie” di Matteo Strukul

“Le sette dinastie” è l’ultima fatica di Matteo Strukul, autore che amo molto.

Non ho usato il termine “fatica” a caso: condensare in sole 538 pagine le vicissitudini politiche italiane del XV non è roba da poco, soprattutto se si vuole creare un romanzo storico interessante per un pubblico “profano”.

Ma sappiamo che Matteo è un mago della penna e chi, meglio di lui, poteva riuscire a parlare di storia creando quasi la sceneggiatura di una serie tv?

“Le sette dinastie” di Matteo Strukul: trama

Penisola italica, XV secolo: si scatena una lotta acerrima e sanguinosa tra le sette dinastie più potenti dell’epoca, una vera e propria corsa al potere che vede coinvolte ben sei città, una guerra che si svolge sul campo di battaglia e all’interno dei palazzi.

Milano, Venezia, Roma, Firenze, Ferrara e Napoli allacciano e sciolgono alleanze che fanno repentinamente cambiare l’equilibrio della scacchiera geopolitica dell’epoca.

Tra inganni, tradimenti, seduzioni, battaglie e complotti l’autore narra le vicende storiche che hanno coinvolto le più prestigiose famiglie del Rinascimento: Visconti, Sforza, Condulmer, d’Este, Medici, Colonna, Borgia e d’Aragona.

Le sette dinastie” è, di fatto, una ricostruzione storica minuziosa e documentata trasformata in un avvincente romanzo d’avventura che molto ricorda le opere di Dumas ma per certi punti di vista anche quelle della Bellonci, così come altri romanzi incentrati sulle figure dei capitani di ventura.

Tribuna d’onore non solo per i personaggi maschili, ma per le grandi e potenti donne che diventano degne protagoniste di un’epoca solo apparentemente elegiaca. Femmine pericolose che seducono, tramano, bramano, amano e combattono con forza e onore come se non meglio delle loro controparte maschile.

Un’ imperdibile e stupefacente opera letteraria che vi consiglio di leggere tutta d’un fiato soprattutto se non amate la storia e i romanzi storici.

“Le sette dinastie” di Matteo Strukul: recensione

Ho letto tutto quello che è uscito dalla mente poliedrica di questo scrittore e devo dire che “Le sette dinastie” è per me la sua opera più ambiziosa.

Rendere accattivante per i lettori più di mezzo secolo di storia ( gli avvenimenti narrati vanno dal 1418 al 1476) e saperlo condensare in un numero relativamente ristretto di pagine non è cosa da poco.

Ma grazie ad uno stile fluido e trascinante, alla tecnica del “show don’t  tell”, ai dialoghi veloci e sagaci l’autore riesce a creare qualcosa che va ben oltre il classico e noioso romanzo storico già visto e rivisto.

Prendiamo per esempio la figura di Carlo Maria Visconti: ambizioso e diffidente, crudele e spietato, eppure con un lato tenero e fragile che solo uno scrittore in gamba come Strukul poteva riuscire a mettere in evidenza.

Niente bozzetti o macchiette, ma personaggi che sono delineati con vividezza e senza inutili orpelli e di cui ci ricorderemo con facilità anche negli anni a venire.

Epiche le scene dei duelli e delle battaglie, in cui pare quasi di sentire l’odore metallico del sangue o le grida lancinanti dei feriti.

Allo stesso modo ho apprezzato la delicatezza con cui vengono mostrate le scene intime e familiari dei personaggi, che non sono inserite come parti per “riprendere fiato” ma sono funzionali alla trama stessa.

Come ho accennato sopra, mi è piaciuto molto il ruolo potente affidato alle donne che assurgono, seppur con tutti i limiti dell’epoca, a protagoniste quasi assolute.

Se proprio devo trovare un difetto, “Le sette dinastie” non è un romanzo dove è facile immedesimarsi. A differenza infatti delle opere precedenti, dove c’era sempre una storia all’interno della Storia, qui invece questa manca e sono i fatti storici i protagonisti veri e propri a farla da padrone.

Quindi questo rende la lettura un po’ più impegnativa perché il focus non è su un unico personaggio ma tutti quanti sono importanti allo stesso modo.

Nonostante questo, leggere “Le sette dinastie” è stato piacevole e istruttivo: credo di avere imparato più in questo modo che in dieci lezioni di storia.

Sarebbe bello se venisse proposta come lettura agli studenti delle superiori: sono davvero convinta che vedrebbero la storia con altri occhi.

Ora devo attendere il seguito (perché ci sarà un seguito, vero Matteo?!) e sperare che producano la serie televisiva.

Come sempre, un ringraziamento a Paola, di “Homemademamma”, l’inventrice del venerdì del libro.

Voi cosa ne pensate dei romanzi storici? Ne avete qualcuno di affascinante da proporre?

SCHEDA TECNICA

Titolo: “Le sette dinastie”

Autore: Matteo Strukul

Edito da: Newton Compton Editori

Anno di pubblicazione: ottobre 2019

Pagine: 538

 

 

 

 

Facebook Comments

Last Updated on

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *