vita con i bambini

Bugiardo, bugiardo! Di bugie e di bambini

Capita spesso per svariati motivi di essere costretti a mentire ai nostri figli.

Personalmente tento di evitarlo il più possibile, perché sono convinta che non sia corretto nei loro confronti.

Per me spiegare le cose in maniera semplice in base all’età del bambino è sempre possibile e preferibile.

Sabato pomeriggio avevo programmato da tempo un’uscita con le amiche.

Toccava al Compagno stare con i pargoli.

La Ninfa mi assiste come al solito nella preparazionee, al momento dei saluti, a bruciapelo chiede:

“Mamma, ma dove vai?”.

Il Compagno mi precede con un secco: “La mamma sta andando al lavoro.”

Ma la Ninfa non si fa fregare: “Oggi è sabato, siamo andati in piscina e la mamma il sabato non lavora”.

Trafiggo con il mio noto sguardo magnetico il Compagno e vorrei tanto vedere cosa tira fuori dal cilindro per togliersi dall’impasse, ma il il tempo è tiranno.

Mi accuccio sui talloni, cerco il contatto visivo con mia figlia e le spiego:”La mamma oggi va via con le sue amiche, mangia qualcosa con loro e poi torna da voi. Nel frattempo tu, papà e Ringhio potete decidere assieme cosa fare intanto che mamma è via”.

“Senza distruggere la casa”, vorrei aggiungere.

Lei mi abbraccia, mi bacia e mi benedice: ” Va, stai attenta e divertiti”.

Niente pianti, urla o sceneggiate.

Quando sono rientrata, loro dormivano già, dopo un pomeriggio di attività sfrenate che comprendevano anche una lezione di cucina.

Devo ammettere di essermi sentita soddisfatta, soprattutto alla luce di quanto ho letto in questo articolo.

Certo, rimane escluso da questo ragionamento il discorso di Babbo Natale, Fatina dei dentini, Santa Lucia e altri mitici personaggimitici personaggi.

E voi come vi comportate? Verità sempre e comunque o preferite qualche escamotage?

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *