Logo DatemiunaM
FREE TIME

Mi sono rifatta…Il blog!

L’inizio dell’anno è spesso sinonimo di novità.

A gennaio si fanno nuovi progetti, si decide di dare in qualche modo una svolta alla nostra vita, ci si butta a capofitto in qualche nuova impresa.

C’è chi comincia una dieta, chi si iscrive in palestra, chi decide di cambiare rotta.

E c’è chi, come me, decide che è arrivato il momento di rinnovarsi, di fare un cambio d’ abito, di riordinare in qualche modo le idee.

E quale miglior luogo da cui partire se non il mio spazio per eccellenza?

Ecco allora che ho preso l’ardua decisione di rifare il blog.

Perché un cambiamento

Si dice spesso – e qualche cosa di vero ci deve pur essere– che per esternare un profondo cambiamento interiore una donna si tagli i capelli.

Non volendo ridurre la mia ben misera criniera, ho preferito dare un taglio simbolico al mio blog.

Ho preso tutto quello che avevo scritto e ho confezionato un vestito nuovo.

Ho scelto un tema sgargiante, luminoso, che mettesse in risalto oltre alle parole anche le immagini.

Per la verità so che ci sono ancora dei piccoli ritocchi da fare qua e là, sopratutto per quanto riguarda la parte visiva.

Ma non potevo più aspettare oltre, questa era la dead-line che mi ero prefissata.

Lunedì c’è l’appuntamento mensile con una nuova leonessa e non me la sentivo proprio di rimandarlo e non onorare ciò che era già stato stabilito.

Tornando alla questione del cambiamento, se in qualche modo i contenuti rimangono gli stessi -tranquille, non mi metterò certo ora a parlare di calcio, anche se ho in mente qualche idea interessante –ho cercato di mettermi nelle vesti di voi lettrici e lettori.

Per questo ho fatto in modo di organizzare i contenuti in modo molto intuitivo: ogni cosa al suo posto e ogni posto per ogni cosa.

Mi spiace averci messo più del previsto, ma credetemi se vi dico che è stato un lavoro ben più duro di quanto pensassi.

Anzi, a dirla tutta, credo che quest’esperienza possa annoverarsi tra le mie personali dodici fatiche.

Perché non rivolgersi ad un esperto, vi starete chiedendo?

Beh, non so, mi è parso un po’…inappropriato. E’ quasi come se un estraneo si mettesse a frugare nel cassetto della mia biancheria intima.

E poi, fedele alla parola guidaa che ho scelto lo scorso anno, questa è una delle tappe miliari della mia crescita.

Cosa ho imparato

Da questa esperienza ho imparato che ho fatto tanta strada ma molta ne devo ancora fare.

A livello di conoscenze tecniche sono ancora scarsa, diciamo che sono ad un livello base di secondo grado.

Tra plugin, reindirizzamenti, compressioni, ottimizzazioni mi sembrava di impazzire!

Mi sono divertita di più ad organizzare a livello visivo i contenuti che ho pubblicato in questi due anni, anche se spesso decidere di mettere un post di qui anziché di là non è sempre facile.

Ho capito perché spesso si incontrano tanti post “uncategorized”. Le classificazioni, benché necessarie, non sono mai soddisfacenti appieno.

Io poi, da parte mia, non amo assegnare categorie a quasi nulla.

Tutto questo girarci attorno per dirvi che mi sono veramente sbattuta e spero che apprezziate ciò che ho fatto.

Come trovate il mio nuovo blog? Vi piace la scelta della grafica, dai colori ai caratteri?

Trovate più facile orientarvi e navigare tra i contenuti?

Ed infine, la cosa più importante di tutte: ditemi se trovate qualche cosa che non funziona. Link, immagini da rimpiazzare, cose che vorreste trovare…

Ecco, non mi resta che augurarvi una piacevole fruizione.

Come sempre, ogni commento sarà gradito e non verrà lasciato senza risposta.

Ah, quasi mi dimenticavo: avete visto che ho anche un nuovo logo? Questo però me lo sono fatto fare da una professionista, come mi avevate consigliato voi mesi fa.

Ringrazio quindi Azzurra Morelli per lo splendido lavoro. Imprimetevi nella mente questa immagine, perché d’ora in poi sui social mi troverete così.

Ci vediamo lunedì. Buon proseguimento!

 

 

 

Facebook Comments

Last Updated on

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *