datemiunam-swap-del-cuore-san-valentino-amicizia
vita con i bambini

San Valentino e lo Swap del Cuore

La prossima settimana si festeggia San Valentino.

Prima che vi lanciate in iperboliche fantasie su quello che farò, sappiate che non ho in programma niente di particolare.

Non perché non mi piaccia questa festa, chi mi segue sa che adoro festeggiare le ricorrenze, ma perché la trovo molto limitata se concepita come la celebrazione dell’amore di coppia.

Non faccio nemmeno parte di quella schiera che “l’amore bisogna celebrarlo tutti i giorni”.

Piuttosto direi che il mio concetto di amore è più amplio, più universale.

A San Valentino si festeggia l’amore declinato in ogni sua sfumatura:amicizia, amore filiale, affetto, solidarietà, filantropia…

Per questo, quando Fiore del blog “Casalinga per caso” ha proposto l’idea dello Swap del Cuore non ho saputo resistere e ho aderito immediatamente.

Lo Swap del Cuore: che cos’è e come si partecipa

Lo Swap del Cuore, arrivato quest’anno alla sua quinta edizione, è di fatto uno scambio (dal verbo inglese to swap cioè scambiare) che avviene alla cieca.

I partecipanti si assumono l’impegno di scambiarsi qualcosa che abbia come tema il cuore che deve essere spedito e ricevuto entro e non oltre il 14 febbraio.

Chi vuole partecipare lascia il proprio nominativo e la padrona di casa forma le coppie.

Io sono stata abbinata a Sara del blog “Creativa per gioco e per passione”.

“Questa ragazza ha le mani d’oro” ho pensato dopo aver dato un’occhiata ai suoi lavori.

Ed io che sono negata per l’hand-made che faccio?

Swap del Cuore: cosa abbiamo spedito

Certo, la soluzione più pratica e veloce, nonché consentita, era quella di acquistare qualcosa a tema di già confezionato.

Però mi è sembrato proprio come un cedere le armi.

Parlandone una sera a cena con la mia famiglia, la pupa si è offerta di aiutarmi.

E così non ho avuto altra scelta se non accettare.

Con il suo aiuto ho preparato dei facilissimi segnalibri a forma di cuore: non saranno perfetti, ma lei si è impegnata al massimo “Per non farti fare brutta figura, mamma!”.

A questi ha voluto aggiungere un braccialetto dell’amicizia tutto colorato.

Il giorno dopo sono corsa a spedire il pacco.

Sono stata contenta di sapere che Sara, nonostante il lavoro non sia sicuramente al livello di ciò che confeziona lei, ha apprezzato “il cuore che ci abbiamo messo” nel prepararlo.

Ora non mi restava altro che aspettare.

Swap del Cuore: cosa abbiamo ricevuto

Ieri sera quando sono tornata a casa dal lavoro ho trovato il pacco che ci ha spedito Sara.

La Ninfa ed io lo abbiamo aperto con il fiato sospeso.

Dentro abbiamo trovato non uno ma ben tre doni, accompagnati da una lettera scritta a mano.

Siete curiosi di vederli? Eccoli qui:

datemiunam-swap-del-cuore-san-valentino-amicizia

Posso solo concludere dicendo che lo Swap del Cuore è stata un’esperienza molto positiva, che mi ha permesso di conoscere un’altra splendida persona nella blog-sfera.

Ringraziamo ancora Sara per lo splendido regalo e Fiore per la bellissima iniziativa.

Voi cosa ne pensate di San Valentino: vi piace festeggiarlo o lo ritenete una pura e semplice festa commerciale?

Facebook Comments

Last Updated on

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *