sentiero-tre-faggi-bergamo-trekking-bambini-montagna-semplice
viaggiare con i bambini

Trekking coi bambini: sentiero dei Tre Faggi

L’ultima escursione che abbiamo fatto con i bambini è stata una bellissima gita in montagna lungo il sentiero dei Tre Faggi.

Questo sentiero, segnalato dal CAI come 579A, si trova in Val Imagna, in quel di Bergamo.  La Val Imagna è una valletta laterale a ridosso della Val Brembana, incastonata tra il Resegone e il monte della Valcalva.

Trekking coi bambini: il sentiero dei Tre Faggi

Il sentiero dei Tre Faggi ha inizio da Fuipiano Valle Imagna, un piccolo paesino che però è molto importante dal punto di vista escursionistico perché da qui partono diversi sentieri di varie difficoltà.

Chiamato anche “Tetto della Val Imagna”, Fuipiano domina la valle dall’alto dei suoi 1.055 metri ed è il tipico borgo di montagna, tranquillo e sonnolento.

Arrivati al paese bisogna attraversare la piazza e percorrere tutta via Milano, fino ad arrivare nei pressi dell’acquedotto. Qui è possibile lasciare l’automobile. In realtà i parcheggi -che sono pubblici- non sono molti quindi vi consiglio di lasciare la macchina più in basso dove la possibilità di trovare un posto per parcheggiare è più alta.

Dall’acquedotto ci si incammina lungo la strada asfaltata che a tornanti sale verso il bosco, seguendo il sentiero 579. In questo tratto ci sono dei comodi tavolini predisposti per fare dei rilassanti pic-nic durante la bella stagione. Non ho visto se ci sono anche i barbecue a causa della neve che ammantava il paesaggio.

trekking-bambini-montagna-neve-percorso-semplice-sentiero-tre-faggi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si arriva poi a un bivio dove è stato posto un crocefisso di legno. A questo punto il sentiero si biforca: da una parte diventa il sentiero dei Tre Faggi (sentiero 579A) mentre dall’altra si va verso i Canti o Madonna dei Canti (sentiero 571, interessante ma più impegnativo per i bambini).

L’asfalto lascia presto il posto allo sterrato. Si cammina in salita, nella neve, in mezzo ad un maestoso bosco di faggi e betulle. Il panorama candido che ci circonda rende tutto surreale, quasi mistico.

 bambini-trekking-montagna-sentiero-tre-faggi-escursione-semplice-famiglie

Dopo il primo tratto in salita il percorso diventa pianeggiante e il bosco si trasforma gradualmente in un grande pianoro. Il bianco qui è padrone e signore assoluto, l’atmosfera ovattata è interrotta solo dai saluti che si scambiano gli escursionisti.

Nessuno parla più del necessario, le parole sono solo sussurri: la magia della neve dona un senso di reverenza e sacralità ai dintorni, tanto da rimanerne quasi soggiogati.

sentiero-tre-faggi-bergamo-trekking-bambini-montagna-semplice

Ci fermiamo spesso ad ammirare il paesaggio: baite, abbeveratoi e stalle spiccano su quel bianco omogeneo. Proseguiamo piano fino ad arrivare all’ultimo tratto di nuovo in salita.

trekking-bambini-montagna-neve-sentiero-tre-faggi-bergamo

 

Bacchette a terra, facendo attenzione a non scivolare, raggiungiamo infine la nostra meta: un largo spiazzo a 1340 metri dominato da tre faggi secolari.

Con i loro rami spogli e intrecciati i faggi ricordano tre gigantesche sentinelle pronte a sbarrare la strada agli spiriti maligni, stagliate contro il cielo perlaceo.

 sentiero-tre-faggi-bambini-trekking-montagna-percorso-facile

Oltre agli altari della Natura, sullo spiazzo è stato eretto un piccolo altare alla Madonna che, richiamando lo stile celtico, è circondato da un cerchio di dolmen artificiali.

escursione-sentiero-tre-faggi-montagna-trekking-bambini-semplice

Se ne avete voglia, da qui potete proseguire e prendere il sentiero 571 che vi porterà fin sullo Zuc di Valbona.

Noi invece abbiamo optato per ritornare sui nostri passi lungo lo stesso percorso, con la promessa di rifare l’escursione durante la bella stagione per vedere il paesaggio con i colori primaverili.

 sentiero-tre-faggi-trekking-bambini-montagna-escursioni

Trekking coi bambini: il sentiero dei Tre Faggi

Questa gita per noi è stata molto importante da diversi punti di vista.

Per prima cosa perché non avevamo ancora avuto l’occasione di fare trekking coi bambini sulla neve. Di solito la Ninfa e Ringhio hanno un rapporto di amore-odio con la neve: si divertono la prima mezz’ora, poi cominciano ad esserne infastiditi ed infine non la tollerano proprio.

Invece questa volta, forse perché la stagione scorsa non abbiamo avuto l’occasione di andarci troppo spesso, hanno vissuto quest’esperienza quasi come se li avessimo portati in un parco dei divertimenti.

Durante la salita, una volta capito come usare le bacchette nella neve, si sono divertiti a cercare le impronte di animali selvaggi. Nell’ordine hanno avvistato: lepri, lupi e perfino un orso!

Durante la discesa hanno abbandonato le bacchette dopo il primo scivolone: hanno deciso di comune accordo che scendere sul didietro era molto più divertente che farlo camminando come quei noiosoni dei grandi.

L’escursione ai Tre Faggi ha rappresentato anche un punto di svolta perché è stata la prima escursione fuori provincia fatta durante l’ultimo brevissimo periodo di zona gialla della Lombardia.

Ci siamo illusi per qualche giorno che tutto sarebbe migliorato e invece…

Quindi questa gita è stata la nostra parentesi felice prima di precipitare di nuovo in uno stato di ansia infinita ( no, scherzo, la situazione ora è brutta ma non facciamone una tragedia!).

Trekking coi bambini: il sentiero dei Tre Faggi dati tecnici

Ed infine ecco i dati essenziali per chi vuole fare trekking con i bambini lungo il sentiero dei Tre Faggi:

Sentiero dei Tre Faggi  segnavia C.A.I. 279A

Punto di partenza: Fuipiano Valle Imagna

Tempo di percorrenza: 2,30 ore circa

Dislivello complessivo: 250 metri

Punto di arrivo: Fuipiano Valle Imagna

Difficoltà escursionistica: E Escursionistico

 

Facebook Comments

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *